biblioteche,provincia Bari,foggia,prestito,catalogo,libri,dvd,ebook,digitale,lettura,prestito libri,ReteINDACO, SebinaYOU, OPAC

Logo Bari Colibrì

Rete delle Biblioteche di Bari

Teatro Petruzzelli - Le storie nascoste

La costruzione del Petruzzelli ebbe inizio il 23 maggio 1898, ma il Teatro venne inaugurato solo quattro anni dopo, il 14 febbraio 1903, con «Gli Ugonotti» di Giacomo Meyerbeer.
Il Petruzzelli si distingueva rispetto agli altri teatri italiani per la straordinaria capienza (in origine 2.192 posti) oltre che per varietà della programmazione.
Già nella seconda metà dell’Ottocento, la cittadinanza iniziava ad invocare un teatro « di tutti e per tutti» che potesse contenere più spettatori del Teatro comunale "Piccinni" Sul palcoscenico del Petruzzelli furono rappresentati i grandi classici del repertorio lirico (le opere di Verdi e Puccini in primis) e nuovi spettacoli in linea con le tendenze del panorama artistico internazionale.
Con l’arrivo dell’ era fascista, le scelte della programmazione artistica cittadina era in linea con i gusti del regime. Poi l’arrivo della guerra e la successiva caduta del fascismo. Quando Bari diventò sede delle forze alleate, il Petruzzelli fu occupato dall’esercito anglo-americano che lo trasformò in un contenitore dedicato allo svago per le proprie truppe, come testimoniato da « Polvere di Stelle», il film interpretato da Alberto Sordi e Monica Vitti che ben descrive l’atmosfera degli anni malinconici del dopoguerra e di un Petruzzelli palcoscenico di ogni forma di intrattenimento.
Nel 1973 il Petruzzelli ottenne il riconoscimento di « Teatro di tradizione».
Dal 1981 il Teatro accolse le più grandi compagnie di balletto e i cantanti più noti e apprezzati del panorama mondiale: le stagioni del Petruzzelli di Bari erano tra le più belle d’Italia.
I riflettori si erano appena spenti sulla Norma di Bellini quando, la notte del 27 ottobre del 1991, un incendio distrusse il Teatro danneggiando irrimediabilmente la vita artistica del capoluogo pugliese e lasciando i cittadini nello sgomento di un evento inimmaginabile.
Il 6 dicembre 2009 il Teatro viene riconsegnato a Bari e alla Puglia completamente ricostruito, esattamente com’era nei suoi spazi fondamentali, ma con strutture all’avanguardia dal punto di vista della sicurezza e delle tecnologie.